Cyberbulli_No per un Web sicuro

Anno scolastico 2023/2024

Il progetto nasce dall’esigenza di porre un freno al dilagante fenomeno del bullismo e del cyberbullismo

Presentazione

Durata

dal 30 Giugno 2023 al 10 Giugno 2024

Descrizione del progetto

Il progetto per il contrasto al bullismo e al cyberbullismo nasce dall’esigenza di porre un freno al dilagante fenomeno che colpisce i giovani nei contesti scolastici e non solo e continua a seminare vittime.

I dati ci confermano che il bullismo e la sua derivazione digitale, il cosiddetto cyberbullismo, sono fenomeni in costante crescita e per questo occorrono azioni di formazione e di intervento educativo. Crediamo che l’intervento primario sia la prevenzione di comportamenti antisociali da attuare, sin dalla scuola dell’Infanzia, con percorsi formativi mirati.

Fare prevenzione sul bullismo vuol dire prima di tutto partire dal presupposto che è possibile insegnare al bambino e all’adolescente come affrontare in modo costruttivo le difficoltà incontrate ogni giorno. Si tratta di affrontare, in sostanza, il tema dell’educazione affettiva-emotiva, ovvero quel processo di apprendimento che porta all’autoregolazione delle proprie emozioni e che è la matrice dell’acquisizione della sicurezza di base. Ciò comporta la previsione di azioni a tutto campo che promuovano benessere, l’acquisizione di attitudini al rispetto, alla collaborazione e alla convivenza democratica, per favorire un clima positivo utile all’apprendimento e all’insegnamento.

Obiettivi

SCUOLA DELL’INFANZIA
Sezioni dei cinquenni
Gli obiettivi formativi con i bambini della scuola dell’infanzia comprenderanno: nominare e riconoscere le emozioni e i sentimenti, contenere maggiormente gli agiti impulsivi e limitare le espressioni di rabbia intensa e di aggressività.

Scuola Primaria
Gli obiettivi formativi con gli alunni della scuola primaria comprendono:
● il riconoscimento corretto delle emozioni
● l’espansione del vocabolario emotivo
● la distinzione tra emozioni utili e dannose
● la differenza tra pensieri e stati emotivi
● l’individuazione del proprio “dialogo interno” in situazioni emotivamente connotate
● la conoscenza del legame tra pensieri ed emozioni
● l’apprendimento di un repertorio di pensieri utili.

Scuola Secondaria di Primo Grado

Gli obiettivi formativi per i ragazzi della scuola secondaria avranno l’importante finalità di sviluppare una maggiore competenza metacognitiva:
- riconoscere le principali categorie di pensieri dannosi (pretese assolute, valutazioni catastrofiche, bassa tolleranza alla frustrazione, valutazioni globali di sé o degli altri) e imparare a trasformarli in pensieri positivi, aiutandoli a sviluppare una consapevolezza emotiva, che permetta di controllare l’impulso di prevaricare gli altri compagni, magari più sensibili, timidi o taciturni.

Responsabili

Organizzato da

Referenti

Partecipanti

E' stata costituita una rete tra istituzioni scolastiche ed enti territoriali che hanno aderito a un accordo dopo aver risposto positivamente a una richiesta di manifestazione di interesse da parte della scuola capofila, l’I.C. G. MARCONI.

Considerata la necessità di supportare le istituzioni scolastiche dei territori interessati nelle azioni volte a contrastare il fenomeno del cyberbullismo e sensibilizzare all’uso consapevole della rete internet, hanno aderito alla rete le seguenti istituzioni: l’I.C. “G. Marconi” di Martina Franca (capofila), l’I.C. “Giovanni XXIII” di Martina Franca, l’ I.C. “Dante Alighieri” di Villa Castelli, la Società Cooperativa L’Ala( Villa Castelli), l’ASD Robur (Villa Castelli), l’associazione FIAB TRULLI E OLIVI SECOLARI di Villa Castelli, i LIONS CLUB MARTINA FRANCA HOST, l’associazione ANTOPANINABELLA ODV, l’A.D. POLISPORTIVA ARCI MARTINA, il MARTINA CALCIO 1947 SSD A.R.L., la Cooperativa Sociale San Giuseppe di Martina Franca, l’ASD Maestri Mtb di Martina Franca.

Accessibility Toolbar